Rateo Obbligazioni

Cosa è un Rateo 

Le obbligazioni pagano interessi attraverso le cedole.  L’importo della cedola delle obbligazioni matura con la periodicità che è definita dal regolamento del prestito. Può essere semestrale, annuale o trimestrale, o di frequenza diversa. Questa porzione di cedola si definisce rateo e si aggiunge al prezzo del titolo obbligazionario. Il rateo è quindi la porzione di interessi che sono maturati sulle obbligazioni a partire dall’ultima data di stacco cedola e che sono di competenza di colui che vende il titolo. E’ calcolato alla data valuta di negoziazione e matura ovviamente con cadenza giornaliera.

Sarà calcolato sulla base di :

  • Tasso di interesse del periodo considerato
  • Valore nominale del titolo sul quale si sta operando
  • I giorni maturati.

Quindi la formula per ottenere il rateo è:

RL = (T x VN x G) / 365 x 100

dove: RL = Rateo Lordo  T = tasso cedolare  VN = valore nominale  G = giorni trascorsi dall’ultimo stacco cedola alla valuta d’acquisto. Quindi quando si acquista un titolo obbligazionario si paga il prezzo del titolo più gli interessi maturati. Il prezzo del titolo obbligazionario al netto degli interessi viene definito “corso secco”; gli interessi  “rateo” e la somma dei due è definita “prezzo tel quel”. Generalmente le obbligazioni trattano “al corso secco”: il prezzo che esprimono rappresenta solo il corso secco, al quale va poi aggiunto il rateo. Ma alcuni titoli, in genere le obbligazioni zero coupon, sono trattati al prezzo tel quel. In tal caso il prezzo che viene negoziato già comprende il rateo maturato fino alla data dell’acquisto. Per saperne di più sulle obbligazioni ti consiglio di leggere la guida di approfondimento.