Vivere di Trading

In questo articolo vogliamo fare chiarezza sull’espressione vivere di trading. Hai letto un pò di informazioni su internet, hai visto annunci pubblicitari di formatori o broker, e adesso ti stai chiedendo se effettivamente è possibile vivere esclusivamente dai profitti generati dal trading. Se questi sono i tuoi dubbi sei giunto sulla pagina giusta. Sulla base della nostra esperienza cercheremo di chiarire tutti i tuoi dubbi.

Spesso chi si avvicina al mondo del trading pensa di aver trovato il modo di diventare ricco senza dover più lavorare. La fantasia ti porta a immaginarti a generare denaro da qualsiasi parte del mondo, da una spiaggia paradisiaca, su un grattacielo a Dubai. Effettivamente ci sono tante persone che dicono di poterti insegnare le competenze necessarie per diventare ricco con il trading. Ma se le perfomances nel trading fossero certe e non legate a un concetto di probabilità, queste stesse persone potrebbero diventare milionarie, perché dovrebbero perdere tempo a cercare persone a cui vendere questa gallina dalle uova d’oro?

Cosa è in realtà il trading

Trading significa comprare uno strumento finanziario (azione, valuta, obbligazione, commodity) per poi rivenderlo in seguito ad un prezzo maggiore  (o in caso di operazioni short vendere per poi ricomprare) generando un guadagno. Gli strumenti che un trader può utilizzare per definire uno scenario futuro dei prezzi sono principalmente l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica. 

– Analisi fondamentale si basa sullo studio dei fondamentali dello strumento analizzato, nel caso delle azioni, si guarderanno i bilanci e il conto economico delle aziende oggetto di analisi, nel caso di una valuta si guarderanno i dati macroeconomici del paese (tassi interesse,Pil,inflazione ecc.). Si cerca di valutare il prezzo del bene sulla base del suo reale valore economico. Ma ovviamente studiando i fondamentali attuali, se anche sei bravo, riuscirai a valutare qual’è il valore del bene a oggi. Per sapere quale sarà il valore di domani, bisognerebbe studiare i fondamentali futuri. Peccato che il futuro non lo conosce nessuno. L’analisi fondamentale non ti da certezza di previsione.

 – L’analisi tecnica è lo studio dei grafici dei prezzi, quindi la  teoria che cerca di  prevedere l’andamento futuro del prezzo di un bene quotato (reale o finanziario), studiando il comportamento passato degli operatori. Si basa sul principio che i prezzi scontano tutto, anche informazioni di carattere fondamentale. Se hai letto i nostri articoli di approfondimento sull’analisi tecnica sai che essa non dà indicazioni certe di previsione. Il trading è una attività che vive continuamente in un contesto di totale incertezza.

Cosa significa vivere di trading

Adesso soffermiamoci sull’espressione “vivere di trading”. Vivere significa sostenere periodicamente costi certi, sia fissi che variabili: mutuo, condominio, spese utenze casa, alimentazione, imprevisti ecc.. Immaginiamo che l’aspirante trader possiede un capitale di 30.000 euro, può essere certo di riuscire ogni mese con l’attività di trading a guadagnare un’ entrata fissa  che gli permetta di sostenere le uscite certe?

Vivere di trading con un capitale basso significa ricercare continuamente certezza in un contesto di assoluta incertezza. Inoltre per fare trading in maniera profittevole oltre a possedere competenze che spesso solo l’esperienza insegna (a discapito del capitale del trader neofito), è necessario operare con serenità, ossia senza paura. La paura di perdere ti condurrà a perdere. Spesso non si da importanza a questo aspetto.  Una persona con un basso capitale e con dei costi certi da sostenere non ha la possibilità di operare con il giusto approccio psicologico, e anche qualora possiede talento e competenze, difficilmente riuscirà a essere profittevole. Quindi possiamo tranquillamente affermare che con un basso capitale non è possibile vivere di trading.

Situazione diversa se si possiede un capitale di 2.000.000 di euro e si  è un professionista. La verità è che un capitale elevato ti permette di vivere serenamente (ad esempio con obbligazioni o case in affitto) indipendentemente dal trading.

Obiettivo realistico del trading

La discussione ovviamente potrebbe essere resa molto più complessa, ma il concetto che vogliamo trasmettere in questo articolo è di non credere alle favole sul vivere di trading che ti raccontano. Non vogliamo scoraggiarti, ma semplicemente prepararti alle enormi difficoltà di questa attività. Chi vi racconta che non servono capitali, che i guadagni senza rischio sono assicurati, che non servono nozioni di economia ma basta un semplice corso di trading per diventare ricco non è sincero. Tuttavia, una volta stabilito il capitale che si è disposti a rischiare, un obiettivo realistico del trading è la generazione di una rendita extra. Tieni presente che non parliamo di una rendita passiva in quanto lo svolgimento dell’attività di trading richiederà parte del tuo tempo.