Asset Allocation Strategica e Tattica

In questo articolo ti parleremo della gestione e costruzione di un portafoglio di investimenti. In particolare analizzeremo l’asset allocation e lo stock/bond selection. Quindi iniziamo col definire quali sono le fasi della costruzione e gestione di un portafoglio finanziario:

  1. Asset allocation strategica: è la determinazione della composizione ideale del portafoglio coerente con l’orizzonte temporale di investimento e gli obiettivi personali.
  2. Asset allocation tattica: è la realizzazione degli scostamenti di breve periodo rispetto al portafoglio suggerito dall’asset allocation strategica.
  3. 3 Stock/Bond selection :è la gestione delle singole asset class (dei singoli portafogli di azioni e obbligazioni). 

L’asset allocation strategica

Per definirla dovrai prendere in considerazione l’intero orizzonte temporale dell’ investimento: qual è la composizione percentuale di asset class mediante la quale ci si aspetta di soddisfare a pieno i propri obiettivi?

Asset allocation strategica: un esempio

  • 30% Monetario Monetario Euro
  • 15% Mercato Obbligazionario Euro
  • 10% Mercato Obbligazionario USA
  • 10% Mercato azionario Euro
  • 35% Mercato azionario USA

I vantaggi dell’asset allocation strategica sono la riduzione del rischio attraverso la diversificazione. Inoltre la composizione del portafoglio presenterà migliori potenzialità di rendimento.

La diversificazione del portafoglio

Il rischio di un portafoglio non è la semplice media ponderata dei rischi delle singole asset class che lo compongono. Esso è infatti inferiore alla media ponderata dei rischi dei singoli mercati che lo compongono. Tale fenomeno di riduzione del rischio nasce dalla diversificazione del rischio. La riduzione del rischio è riconducibile al fatto che i mercati non si muovono in modo correlato.

Come realizzare una strategia di Asset Allocation strategica?

Per realizzare una strategia di asset allocation strategica si può fare ricorso a:

  • Una strategia definita“Naïve Portfolio”. Questa strategia consiste nel creare dei portafogli di asset class notevolmente diversificate, senza tuttavia effettuare previsioni circa l’andamento delle singole asset class.
  • Alla Teoria di Markowitz. Questa strategia consiste appunto nel seguire i precetti teorici “dettati” da Markowitz nel 1952, e ancora oggi utili per la loro capacità di conciliare la teoria con la pratica.

Le ipotesi di Markovitz sono:

  • L’orizzonte temporale di investimento è unico
  • Gli investitori sono avversi al rischio
  • Gli investitori selezionano i portafogli sulla base di due soli parametri, il rendimento medio atteso e il rischio atteso, quest’ultimo rappresentato dalla deviazione standard dei rendimenti.

L’utilizzo di Markowitz ai fini della fase dell’Asset Allocation si concretizza nell’utilizzo di un software che  è in grado di calcolare le percentuali del portafoglio per ogni asset class che ottimizzano il rapporto tra deviazioni standard e rendimenti attesi. Di conseguenza generano la “frontiera efficiente”.

Asset Allocation tattica

L’asset allocation tattica si basa su :

  • Anticipazione dei movimenti di mercato
  • Traduzione delle previsioni di trend del mercato in variazioni e ribilanciamenti di portafoglio allo scopo di posizionarsi sulle linea di aspettative migliori.

La costruzione dell’asset allocation tattica

La determinazione dell’asset allocation tattica richiede la capacità di effettuare previsioni di breve termine attraverso:

  • Analisi ciclo economico di un paese;
  • Prospettive a breve termine dei tassi di cambio;
  • Previsione a breve termine dei tassi di interesse;
  • Prospettive a breve temine dei mercati azionari.

Stock/bond selection

All’interno delle singole asset allocation (strategica e tattica), è poi necessario realizzare Stock/bond selection. In altre parole bisogna prendere decisioni relative alla selezione degli investimenti nell’ambito di ogni singola asset class. Di seguito troverai le principali strategie di Stock/bond selection.

Stock selection Beta

La strategia Stock selection Beta selezioni titoli azionari in funzione del beta. Il beta misura l’esposizione di un titolo azionario al rischio mercato. Quindi esso misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato (indice di riferimento).

Quindi selezionerai i titoli sulla base del loro beta:

  • Fasi espansive: Sceglierai titoli con b>1
  • Fasi recessive: Sceglierai titoli con b<1 (i più bassi possibile)

Stock selection: strategia sector rotation

La strategia sector rotation selezioni i titoli sulla base della previsione dei settori di appartenenza. Quindi la selezione sarà:

  • Sovra-pesi titoli appartenenti a settori con previsioni positive.
  • Sotto-pesi titoli appartenenti a settori con previsioni negative.

Bond selection: l’analisi della duration

Questa strategia seleziona i titoli obbligazionari in funzione della duration. Di conseguenza selezionerai:

  • Titoli con duration contenuta quando i tassi sono crescenti
  • Titoli con duration elevata quando i tassi decrescenti

Bond selection: l’analisi dei rating

Questa strategia seleziona i titoli obbligazionari in funzione del rating e dell’ l’andamento dell’economia. Di conseguenza selezionerai

  • Titoli con basso rating in Fasi economiche espansive:
  • Titoli con alto rating in Fasi economiche recessive:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *