Calcolo rendimento obbligazioni

In questo articolo ti spiegheremo le modalità di calcolo del rendimento delle obbligazioni. Prima ti parleremo del Tasso di Rendimento Immediato. In seguito ti parleremo del Tasso di Rendimento Effettivo a Scadenza. Infine ti spiegheremo i vantaggi e i limiti delle due metodologie.

Per determinare il calcolo del rendimento delle obbligazioni occorre conoscere:

  1. Il profilo dei flussi finanziari: cioè i flussi di cassa (cash flow) derivanti dal possesso del titolo;
  2. Il periodo di detenzione (holding period) ipotizzato del titolo stesso.

Di conseguenza l’analista deve raccogliere le informazioni relative ai titoli e costruire uno scadenziario in cui siano evidenziati gli importi e la distribuzione nel tempo delle prestazioni attese (flussi) che vengono confrontate con l’investimento (esborso iniziale) sostenuto per l’acquisto del titolo, pari al prezzo tel quel. Se hai bisogno di comprendere meglio le caratteristiche tecniche di un’obbligazione potrebbe esserti utile la mia guida di approfondimento.

Indice

Calcolo rendimento obbligazioni con il TRI

Una prima metodologia per il calcolo del rendimento delle obbligazioni è Il Tasso di Rendimento Immediato (current Yield). Esso è un indicatore parziale di redditività. Quindi la formula è:

Formula calcolo rendimento obbligazioni con il TRI

Quindi il tasso rendimento immediato è un parametro di misurazione del rendimento estremamente facile da calcolare e, come tale, di grande accessibilità. Esso tuttavia è utile allo scopo di ottenere una prima misura approssimativa del rendimento di un titolo con cedole detenuto per un periodo di breve/ brevissima durata.

Limiti del tasso rendimento immediato:

  1. Considera esclusivamente la componente reddito da interessi trascurando quella da capitale
  2. Ritiene irrilevante la vita residua dell’investimento, cioè trascura il profilo temporale di maturazione dei flussi

Calcolo rendimento obbligazioni con il TRES

Una seconda metodologia per il calcolo del rendimento di obbligazioni è il TRES.

  • Il TRES Tasso di Rendimento Effettivo a Scadenza è quel tasso di attualizzazione che, in regime di capitalizzazione composta, consente di uguagliare il prezzo (tel quel) di acquisto alla sommatoria del valore attuale dei flussi di cassa del titolo
  • Il suo calcolo richiede di utilizzare un procedimento per tentativi (calcolo iterativo)
  • L’indicatore Tasso di Rendimento Effettivo a Scadenza  rappresenta senza dubbio l’indicatore di rendimento più completo, in quanto considera tutte le componenti di reddito rappresentate da:
    • Le cedole incassate nel periodo di vita residuo del titolo
    • Gli interessi maturati dal reinvestimento delle cedole
    • La differenza tra il valore di rimborso del titolo e il prezzo di acquisto

Affinché il Tres possa effettuare correttamente il calcolo del rendimento delle obbligazioni è necessario che:

  1. L’obbligazione venga detenuta sino a scadenza (in caso contrario il rendimento effettivo può discostarsi sensibilmente dal Tres calcolato).
  2. Le cedole intermedie devono essere rinvestite al tasso Tres (la variabilità dei tassi impedisce di rispettare questa condizione; il mancato rispetto determina però degli scostamenti meno pronunciati di quelli riconducibili al mancato rispetto della prima ipotesi).

TRES in obbligazioni zero coupon

L’investitore conosce:

  • il prezzo di acquisto (P)
  • il valore nominale rimborsato a scadenza (VN)
  • la durata del titolo (tn)

Quindi la formula è:

Formula calcolo rendimento obbligazioni zero coupon con il TRES.

TRES in titoli con cedole

Il calcolo del TRES è più complesso in quanto aumenta il numero di elementi determinanti il profilo finanziario delle obbligazioni:

  • il prezzo di acquisto
  • il valore nominale rimborsato a scadenza
  • l’entità e la frequenza delle cedole periodiche

Di conseguenza la formula è:

Formula TRES obbligazioni con cedola
Formula calcolo rendimento obbligazioni con cedola attraverso il TRES

Caratteristiche del TRES

Il TRES, Tasso di Rendimento Effettivo a Scadenza, è l’indicatore di rendimento più diffuso. Il tres è una misura di rendimento che considera tutte le componenti di reddito e il suo procedimento di calcolo chiarisce la logica seguita dal mercato per determinare i prezzi dei titoli obbligazionari. Inoltre esso consente un confronto omogeneo tra titoli con caratteristiche diverse (a parità di durata). Un limite del tres è dato dal fatto che il suo calcolo presuppone la detenzione del titolo fino all’ultima scadenza prevista dal piano di rimborso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *